La nuova cucina creativa riparte dai fiori: i menù si fanno più colorati e profumati grazie all’utilizzo sempre più diffuso di radici, erbe e fiori eduli per comporre menù davvero originali.
Se pensate, però, che questa sia solo l’ultima tendenza, vi sbagliate: già in Cina, migliaia di anni fa, se ne faceva grande uso, così come anche nell’antica Roma e in Grecia vi erano moltissime ricette a base di alloro, sambuco, primule, fiordalisi, fiori di cappero, calendule, gerani e tagete.
Una gioia per gli occhi e per il palato, i fiori sono versatili ed arricchiscono le pietanze di aromi delicati, che si sposano bene con pietanze semplici, tanto da creare piatti davvero raffinati.
Ecco di seguito un menu coi fiori per un pranzo o una cena decisamente “bouquet”.

Le tagliatelle ai petali di rosa

Ingredienti:
Tagliatelle
Petali di 2 rose edule rosse
30 g olio evo
150 g di crema di latte
150 g prosciutto cotto magro
40 g scalogno
sale
noce moscata
pepe bianco macinato

Il procedimento

Dopo aver fatto scaldare in una padella l’olio extravergine di oliva e lo scalogno tritato a fiamma bassa per qualche minuto, incorporare il prosciutto a cubetti, tenendone un poi da parte per la guarnizione.
Quando il prosciutto comincia a cambiare colore, aggiungere la crema di latte e la noce moscata e aggiustare di sale e pepe.
A cottura ultimata, il tutto verrà ridotto in una crema delicata grazie ad un frullatore ad immersione. I petali di rosa verranno lavati a parte e tagliati a listarelle sottili, mentre le tagliatelle sono in cottura.
Una volta scolata la pasta al dente, la si farà saltare in padella col sughetto incorporando i petali di rosa.

Il pollo dorato alle prugne e fiori di acacia

Ingredienti:
4 cosce di pollo,
12 prugne secche
5 grappoli di fiori di acacia
2 bustine di zafferano
1 stecca di cannella
2 cucchiaini di miele d’acacia
olio, sale e pepe

 

La preparazione

Dopo aver fatto andare leggermente le prugne in acqua tiepida, le si cucineranno con la cannella, il miele e a un pugno di fiori di acacia in padella. Una volta cotto il tutto, verrà frullato per ricavarne una crema profumatissima.
A parte si farà rosolare la cipolla con l’olio, aggiungendovi le cosce di pollo per farle dorare. Si aggiusterà, quindi, di sale e pepe e si unirà lo zafferano.
Quando il pollo sarà dorato al punto giusto, si verserà sopra la salsa di prugne e si guarnirà il piatto con altri fiori di d’acacia.

Il dessert con la torta alla lavanda

Per chi pensa che la lavanda sia utilizzata solo per profumare gli ambienti, ecco la ricetta di una torta squisitissima, preparata con questi fiori dai mille utilizzi.
Ingredienti:
175 gr. di burro dolce fuso,
175 gr. di zucchero in polvere,
3 uova leggermente sbattute,
175 gr. di farina per dolci,
2 cucchiai di fiori di lavanda fresca o 1 cucchiaio di lavanda culinaria essiccata e spezzettata,
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia,
2 cucchiai di latte,
1/2 cucchiaino di acqua,
alcuni fiori di lavanda fresca

 

Procedimento

Per prima cosa si lavorerà il burro con lo zucchero, fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo; quindi si aggiungeranno le uova, la farina, l’estratto di vaniglia, la lavanda e il latte.
Quindi si verserà l’impasto in una teglia precedentemente imburrata e la si infornerà per un’ora in forno pre riscaldato a 180°.
Una volta tirata fuori la torta dal forno e fattala riposare per 5 minuti, si provvederà a guarnirla con una glassa fatta di zucchero gelato mescolato con acqua e con fiori freschi di lavanda.

Per un menù coi fiori che da far leccare gustoso e raffinato!
Vuoi apprendere altre ricette di cucina o di pasticceria? Scegli i corsi di cucina professionale e pasticceria di Italian Food Academy.

Start typing and press Enter to search

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish