Dopo aver parlato del gelato al gusto maionese in Scozia, ecco un progetto tutto italiano e decisamente più gustoso: un gelato contro lo spreco alimentare: è l’iniziativa di Alessandro Leo, finalista al Gelato World Tour 2017, che ha lanciato un’idea che ha subito trovato sostenitori.
In pratica, è possibile portare la frutta in eccesso e ricevere in cambio un gustoso gelato.
La quantità di gelato massima da portare in gelateria di Alessandro, “Alexart” in Puglia, è di 2 chili e permette di trasformare ciliegie, pesche, fioroni, albicocche e altra frutta di stagione in un ottimo e genuino gelato artigianale.

gelato contro lo spreco alimentare italian food academy

L’iniziativa è semplice e consente di combattere lo spreco alimentare. Troppe volte nei nostri frigoriferi giacciono chili di frutta che non consumeremo mai e che vanno buttati. Adesso è possibile trasformarli in un dessert con cui stupire i propri ospiti o da gustare durante le calde serate estive.
Oltre a limitare lo spreco alimentare, l’iniziativa di Alessandro Leo ha anche un altro obiettivo, ovvero far capire che il vero gelato alla frutta deve essere fatto con materia prima fresca.
Alessandro Leo si sta battendo da anni per la “trasparenza” degli ingredienti: un percorso che vuole sottolineare come il vero maestro gelatiere debba abbandonare i semilavorati e puntare invece su una materia prima freschissima, magari del territorio e che sia facilmente identificabile con un’etichetta semplice.

Start typing and press Enter to search

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
gelato alla maionese italian food academycucina molecolare antiossidazione italian food academy