Se sei un appassionato di questo settore e desideri trasformare la tua passione in lavoro, scopri i nostri Master e Corsi di formazione: Clicca qui.

Per tutti coloro che sono appassionati o interessati al finger food vegano, questo articolo potrà essere un prezioso spunto per apprendere alcune nozioni. Nello specifico, verranno trattate le basi, indispensabili preparazioni per le creazioni culinarie tipiche di questa cucina.
Tra le basi più interessanti, ci sono: il burro di mandorle, la ricotta, la frittata, le gelatine.

1. Il burro di mandorle.

Ottimo sostituto dei prodotti industriali, il burro di mandorle si presta benissimo per la preparazione di impasti per frolle o brisée o per mantecare risotti. Inoltre è utilissimo per conferire maggior consistenza a composti senza glutine.

burro di mandorle italian food academy

2. La ricotta di soia.

La ricotta di soia è un’ottima base per il finger food vegan.
Può essere impiegata in vari modi e la sua cremosità si presta per arricchire di gusto ma anche per rendere più decorative le preparazioni.

3. La frittata di farina di ceci.

Anche la frittata è una base importante. Rappresenta la parte consistente del finger food, su cui verranno poi adagiate le creme e le decorazioni. Questa deve essere leggera e flessibile. La frittata base vegan prevede l’utilizzo di ingredienti quali: farina di ceci, amido di mais, latte di soia.

4. Le gelatine.

Le gelatine sono un mondo affascinante di consistenze e trasparenze. Sono molto decorative e donano un colpo d’occhio particolare alle preparazioni di finger food. Nelle ricette vegan è previsto l’uso di gelificantì vegetali come l’agar-agar, derivato dalle alghe, dotato di proprietà e caratteristiche molto interessanti.

gelatine finger food ifa

Le gelatine devono risultare compatte e stabili ma anche molto morbide al palato. Vengono usate anche per le
preparazioni di creme e mousse salate, al fine di conferire loro struttura.

Ricetta per gelatina vegetale.

  • 200 g di brodo vegetale leggero filtrato
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1,5 g di agar-agar in polvere

Preparazione.

Mettere in un pentolino il brodo vegetale e il succo di limone; versare a pioggia l’agar-agar mescolando con una frusta e far sobbollire per un paio di minuti.
Filtrare e travasare in uno stampo e lasciare raffreddare a temperatura ambiente. Lasciare in frigo per almeno 30 minuti.

Start typing and press Enter to search

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian
cena al joia ifaitalian food academy strumenti di cucina molecolare