Gli scienziati sono tutti concordi: tra un secolo gli esseri umani mangeranno insetti, alghe e carne sintetica. Non so voi, mai noi da questo menu scegliamo le alghe senza pensarci due volte.

Usate da tempo immemorabile nella cucina asiatica, le alghe sono incredibilmente ricche di vitamine, minerali e antiossidanti; e di alcune sostanze presenti esclusivamente nella vegetazione marina. Hanno inoltre una potente azione antinfiammatoria e antivirale.

Chi frequenta i ristoranti di sushi sa che questo alimento compare in molte preparazioni della cucina giapponese, ma magari non sa che le alghe possono essere facilmente reperite anche da noi. Si trovano in vendita in alcune catene di supermercati, nelle erboristerie e nei negozi di prodotti bio.

Le alghe più conosciute e più usate per l’alimentazione umana sono: arame, nori, dulse, wakame, kombu.

Ci sono anche le cosidette microalghe, come la spirulina, la chlorella, la klamath e la dunaliella, ma vengono usate solo come integratori.

Quali alghe mangiare

Sono ricche di nutrienti come calcio, magnesio e iodio perché assorbono dall’acqua marina minerali e metalli pesanti. Per questo motivo bisogna essere sicuri che le alghe che si sta per mangiare siano state coltivate in acque non inquinate. I mari giapponesi purtroppo hanno elevati livelli di inquinamento da metalli pesanti e da sostanze radioattive, quindi è molto meglio comprare prodotti di provenienza europea, in particolare quelli che vengono dalla Bretagna.

Come prepararle

Le alghe si mangiano a crudo nell’insalata, oppure facendone una zuppa insieme ad ortaggi e legumi. O anche in modo più mediterraneo, aggiungendole alla pasta, nell’ultimo minuto di cottura, per non perdere preziose sostanze nutritive. Alcune si trovano in polvere e vengono usate come se fossero spezie. Ogni alga ha il suo sapore, più amarognolo o più piccante, oppure più sapido. L’esperienza è la migliore scuola, per imparare ad abbinarle ai vostri cibi preferiti, guadagnando qualcosa in più, sia in termini di sapore, che di salubrità.

Fonti: https://www.greenme.it/mangiare/altri-alimenti/8674-alghe-proprieta

Start typing and press Enter to search